ASD senza Partita Iva: i fornitori non vi mandano la copia cartacea della fattura elettronica?

Avete diritto di chiederla.

Ma potete anche vederla e scaricarla dal vostro cassetto fiscale: basta aderire al servizio gratuito di Agenzia delle Entrate. Per non perdere le fatture già ricevute dall’inizio dell’anno  è opportuno attivarsi entro il 20 dicembre 2019, termine dapprima fissato al 31 ottobre e così prorogato con provvedimento di ieri.

 

Il sistema di fatturazione elettronica NON riguarda le associazioni con il solo codice fiscale: queste sono equiparate ai consumatori finali, possono chiedere e hanno diritto di ricevere una copia di cortesia, cartacea o in pdf, della fattura elettronica emessa dal loro fornitore.

Tuttavia, per comodità, possono ugualmente registrarsi ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate per CONSULTARE e SCARICARE le fatture elettroniche ricevute e regolarmente consegnate nel cassetto fiscale dai fornitori.

I servizi sono gratuiti e il più adatto per le associazioni, come per le persone fisiche, è il sistema FISCONLINE.

 

Perché la scadenza del 31 ottobre 2019 ORA PROROGATA AL 20 DICEMBRE 2019?

 

Se l’adesione al servizio avviene entro il 20 dicembre  2019 sarà possibile consultare e scaricare tutte le fatture presenti fin dal 1/1/2019;

se l’adesione avviene dopo il 20 dicembre 2019 sarà possibile consultare e scaricare solo i documenti ricevuti successivamente alla data di adesione.

Si ripete che non ci sono obblighi di aderire al servizio e non ci sono termini: semplicemente se si attiva prima del 20 dicembre 2019 si potranno vedere e scaricare tutte le fatture ricevute dall’inizio dell’anno, se si attiva dopo, soltanto quelle ricevute successivamente alla data di attivazione.

Nota bene: nel cassetto fiscale sono consegnate soltanto le FE, fatture elettroniche; pertanto se un vostro fornitore non ha l’obbligo di utilizzare la fatturazione elettronica (ad esempio perché opera nel regime forfetario o in 398/91 con ricavi inferiori a 65.000 euro) emette fattura cartacea che vi viene spedita o consegnata con i mezzi ordinari e NON viene trasmessa mediante lo SDI (sistema di interscambio per la FE).

 

Come fare?

La procedura non è difficile.

 

  1. Il legale rappresentante dell’associazione se non ha già un PIN personale lo potrà richiedere seguendo le istruzioni qui

https://telematici.agenziaentrate.gov.it/Abilitazione/Fisconline.jsp

  1. Una volta ottenuto il PIN personale, il legale rappresentante potrà chiedere le credenziali per l’associazione seguendo le istruzioni qui

https://telematici.agenziaentrate.gov.it/Abilitazione/richiestaPin.jsp#societaenti

  1. Ottenute le credenziali per l’associazione, si potrà effettuare l’accesso all’area riservata: dal riquadro al centro pagina “fatturazione elettronica corrispettivi elettronici” si prosegue per schermate successive con “accedi” e poi “aderisci”