Campionato ASI Kick Boxing 2017

Lo scorso 26 novembre, come oramai da un paio d’anni, si è svolto il campionato nazionale ASI interamente dedicato al settore Kick boxing. Il notevole afflusso di partecipanti e pubblico, ha ancora una volta confermato il buon lavoro svolto da ASI durante la stagione sportiva passata e l’eccellente avvio di quella in corso.

Impeccabile come sempre l’organizzazione del coordinatore nazionale uscente di ASI Kick Boxing Paolo Gherardi che è pienamente riuscito ad adempiere i doveri del suo mandato creando una rete di settore i cui rappresentanti hanno collaborato, anche solo con la semplice presenza, al buon esito della giornata.

La cerimonia di apertura ha accolto infatti i saluti del nuovo coordinatore di settore ASI Kick Boxing del Piemonte Stefano Re, del Veneto Luca Favero e del Lazio Riccardo Lecca. Anche Fabrizio Lazzarin, direttore tecnico del settore Ju Jitsu, ha voluto con la propria presenza dare un segno di unione e collaborazione tra settori ASI.

Un impegno organizzativo e politico serio quindi, supervisionato dal sempre preciso ed attento sguardo del presidente del comitato ASI Veneto Andrea Albertin, che ha dato la possibilità a centinaia di atleti iscritti in gara, di confrontarsi in match di grande livello nelle maggiori discipline della kick boxing quali point fighting, light contact e kick light, ma anche in incontri di arti marziali miste, boxing light ed esibizioni di difesa personale.

Ricordando che l’obiettivo primo del nostro Ente è la promozione sportiva va sicuramente citata la
dimostrazione di Giada Ciarafoni, un momento immancabile dell’evento nel quale una giovane ragazza dalla chioma dorata e di gran grinta ha mostrato al pubblico attento che avere la sindrome di Down non è certo un limite alla pratica di uno sport che piace. Calci saltati, tecniche di braccia e sparring con avversarie allenate sono per Giada una meravigliosa normalità.
 
Nel giorno che segue la data nazionale dedicata alla lotta contro la violenza sulle donne, il futuro
coordinatore nazionale del settore ASI Kick Boxing Lorena Bortot ha voluto ricordare ai presenti quanto il rispetto per l’avversario non sia solo un atteggiamento da sposare durante gli scambi sul quadrato, ma da sostenere in ogni momento della nostra vita e nei confronti di ogni persona.

Non solo le donne, ma più ampiamente tutte le persone, vanno sempre rispettate perché la violenza non è mai una soluzione.
 

Sport, rispetto e collaborazione sono decisamente state le parole chiave di questo magnifico evento che
dimostra ancora una volta il totale impegno ASI nella promozione dello sport per tutti.

Comments are closed.