All posts in Attività

 

 

 

 

  

AEROGENE AFFILIATA ASI PADOVA ORGANIZZA

 

Stage di Danza Classica con il Maestro Frédéric OLIVIERI
Direttore della Compagnia 
TEATRO ALLA SCALA di MILANO
Sabato 02 e Domenica 03 Febbraio 2019
Lezione con Pianista

SABATO 02 FEBBRAIO
16:00 – 17:30  Intermedio
17:45 – 19:15  Avanzato

DOMENICA 03 FEBBRAIO
10:30 – 12:00  Intermedio
12:15 – 13:45  Avanzato

CONSEGNA ATTESTATO FINALE – stage completo

SEDE: Padova Danza

AGEVOLAZIONE ISCRITTI PADOVA DANZA 1 lez. 35 € – 2 lez. 60 €
CONTRIBUTO RICHIESTO PER ESTERNI     1 lez. 40 € – 2 lez. 70 €
Agli esterni è inoltre richiesta l’iscrizione pari ad euro 5 solo se sprovvisti di tessera ASI in corso di validità.

Per iscrizioni: Segreteria Padova Danza Via A. Grassi, 33 – 35129 PADOVA
Tel. 049 8827349 – 348 2947552  info@padovadanza.it  www.padovadanza.it

 

 

ATTENZIONE: ancora una volta ASI cerca di essere un passo avanti! Ormai la maggior parte dei supporti cartacei sono stati sostituiti da supporti INFORMATICI e “da oggi” il TESSERAMENTO ASI sarà INFORMATIZZATO ONLINE. Non sarà più necessario consegnare la tessera cartacea (materiale) al tesserato.

Ci sarà comunque la possibilità di richiedere la tessera materiale (nella nuova edizione plastificata), che potrà essere compilata a mano o stampata (se stampata, si potrà inserire anche la foto). La tessera una volta stampata conterrà il QR code.

Quindi sarà sufficiente una telefonata ad AsiVeneto (al vostro Ente Affiliatore). Ci sarà l’attribuzione delle tessere e si potrà procedere utilizzando la nuova piattaforma.

Come per quanto concerne la fatturazione elettronica, o altre novità che interessano le vite dei cittadini,  supponiamo ci possa essere qualche difficoltà iniziale, ma per certo questo strumento velocizzerà i tempi (anche per quanto concerne i rinnovi, basterà un clik), supererà i problemi di dimenticanza delle tessere, anche in caso di controlli e consentirà la circuitazione anche usando la apposita APP predisposta per lo smartphone (che sarà rilasciata entro un paio di mesi).

La piattaforma, entrata come detto in funzione OGGI, è diversa dalla precedente e quindi suggeriamo di leggere attentamente le istruzioni qui di seguito riportate:

manuale_utente_ASI_DEF Discipline-ASI

Discipline-ASI manuale_utente_ASI_DEF

ATTENZIONE: la richiesta del codice fiscale al momento del tesseramento non è un obbligo previsto da ASI (!) ma un obbligo previsto dal regolamento CONI, in vigore dal 1 gennaio 2019, che ha recepito le istanze dell’agenzia delle Entrate. Il codice fiscale è un dato importante, che sarà sempre più utilizzato, e deve essere verificato, non scritto a caso. Ci sono numerosi programmi online disponibili per la verifica o per il calcolo.

 

 

 

 

Si avvicina la 27^ edizione della Venice Cup, gara internazionale di karate cui ASI è coinvolta in qualità di co-organizzatrice. Dal 14 al 16 dicembre al Palaexpomar di Caorle e all’attiguo Palasport Vicentini i migliori karateka senior e i migliori giovani di tutto il mondo si affronteranno dandosi battaglia.

Il Veneto si appresta così a diventare la capitale del karate internazionale per i tre giorni che chiuderanno il 2018 agonistico in Italia.
L’idea di organizzare un evento internazionale di prestigio in Italia, con l’obiettivo di concorrere al difficile percorso del Karate verso le Olimpiadi, nasce alla fine degli anni ’80. Ed è così che nel 1990 prende vita, a Noale in provincia di Venezia, la prima edizione della Venice Cup; un triangolare tra Italia, Inghilterra e una Rappresentativa della Regione Veneto con i propri atleti più meritevoli.
Il Maestro Vladi Vardiero ha lanciato, già dallo scorso anno, una nuova sfida: creare un circuito mondiale di gare di altissimo livello tecnico, certificato dalla WKF, riservato ai giovani, a coloro che saranno i veri protagonisti del Karate Olimpico. “Un cammino lungo quasi 30 anni, iniziato alla fine degli anni 80, un grande sogno, il sogno di un giovane ed intraprendente karateka  quale ero io allora, vedere il karate come alle Olimpiadi”, le parole di Vardiero. “Fu così che nacque un progetto ambizioso, lo chiamammo Karate Project 2000, nella speranza che per il nuovo millennio il karate potesse vestirsi dei 5 cerchi.  L’idea era quella di organizzare un evento agonistico di alto livello che potesse contribuire a far conoscere il karate come sport. Anno dopo anno, la Venice Cup crebbe nei numeri e nelle nazioni partecipanti, per 18 anni fu organizzata a Noale, sede della mia associazione, ma ad un certo punto l’impianto a disposizione non era più sufficiente per contenere tutti gli atleti che volevano gareggiare in questo torneo che era diventato un appuntamento fisso, prima per le nazioni europee e poi per il mondo intero”.

“Il percorso che ha portato all’inserimento di questa competizione nel circuito internazionale giovanile è iniziato due anni fa – spiega il membro della Commissione esecutiva WKF Davide Benetello -. I numeri di quest’anno danno ancora più risalto ad una manifestazione che ha da sempre garantito un’organizzazione esemplare”.

MODALITA’ La competizione sarà divisa in due: la Youth League dedicata ai giovani, che regalerà punti importanti per il ranking mondiale soprattutto in vista dei Campionati Mondiali ed Europei e la Venice Cup dedicata alla classe seniores. Per quanto riguarda la prima si tratta della quarta ed ultima tappa del circuito internazionale dopo quelle di Sofia (Bul), Umago (Cro) e Cancun (Mex).

RECORD DI ISCRIZIONI Quest’anno le iscrizioni hanno superato ogni precedente edizione, arrivando a contare 2650 atleti provenienti da 67 Nazioni nelle classi giovanili e 930 da 41 Paesi per gli assoluti: un totale di 3580 partecipanti pronti a dare spettacolo. Alla già folta pattuglia di italiani, si affiancano oltre 100 campioni francesi, la rappresentativa russa, quella ucraina, americana e molte altre.

Il Presidente della Fijlkam Veneto Giosué Erissini, insieme agli organizzatori dell’evento Vladi Vardiero dell’ASI, Alberto Vardiero e Marco Scaramuzza, si è detto soddisfatto per il massiccio afflusso a Caorle: “La macchina organizzativa è lanciata e gli sforzi per ottenere una così folta partecipazione sono fin d’ora ripagati dalla qualità dei partecipanti. Nuovi talenti si metteranno in luce su questo grande palcoscenico internazionale, la Youth League infatti rappresenta un trampolino per le giovani promesse che puntano diritto alle Olimpiadi del 2024”.
Si tratta di un’occasione importante per gli atleti italiani che potranno confrontarsi in una gara di altissimo livello in casa propria. Ma non solo, sarà un’opportunità per tutti i nuovi coach con abilitazione internazionale per fare una preziosa esperienza confrontandosi con i tantissimi giudici mondiali reclutati appositamente per l’evento. Molte le cariche WKF presenti a partire proprio da Davide Benetello, ex Campione del Mondo ora Presidente della Commissione Atleti e uno dei fautori del karate olimpico a Tokyo 2020, che in Veneto, sua terra d’origine, sarà Presidente Onorario. Con lui anche Luca Valdesi in qualità di Youth League Supervisor, ex pluricampione mondiale azzurro e membro della Commissione Kata che da gennaio 2019 utilizzerà il nuovo regolamento da lui proposto in visione dei Giochi a Cinque Cerchi.

 

 PREMIATI GLI ATLETI

di

CHINA WUSHU TEAM

al

CAMPIONATO INTERNAZIONALE NORDIC WUSHU OPEN  a Stoccolma

I piazzamenti sono stati:

 

Lara Cossa argento in categoria armi corte e bronzo in categoria Nan Quan mani nude

 

Elisa Brambilla 5 in categoria armi corte e 4 in categoria mani nude Nan Quan

 

Alfinito Mattia argento in categoria changquan juniores

 

Sciandra Stefano oro in categoria changquan juniores

FATTURAZIONE ELETTRONICA: nessun adempimento per ASD non titolari di partita iva

Le ASD come tutti gli enti non commerciali non titolari di partita iva sono certamente destinatarie di fatture elettroniche emesse dai vari fornitori ma non hanno l’obbligo di ricevere la fatture passive in formato elettronico, né di dotarsi di PEC o credenziali per l’accesso all’area Web dell’Agenzia delle Entrate ai fini della consultazione.

Le ASD titolari di solo codice fiscale –e che quindi svolgono esclusivamente attività istituzionale nel rispetto dell’art.148 Tuir e dell’art. 4 DPR Iva –  non emettono fattura e nel sistema i fatturazione elettronica sono equiparate ai consumatori finali :

i fornitori dovranno utilizzare il codice destinatario  convenzionale “0000000” e consegnare una copia della fattura elettronica in formato cartaceo o elettronico.

Quindi non allarmatevi se i fornitori vi stanno chiedendo PEC o non sapete dove e come ottenere il codice : i vostri fornitori dovranno utilizzare quello a sette zeri e dovranno invieranno la fattura con le vecchie modalità.

Qui i riferimenti normativi:

come stabilito dall’art. 1 del d.Lgs. n. 127/15, l’operatore IVA residente o stabilito è obbligato ad emettere la fattura elettronica anche nei rapporti con i consumatori finali (B2C) e a consegnare agli stessi una copia della fattura elettronica emessa, in formato analogico o elettronico, salvo che il cliente non rinunci ad avere tale copia. Tanto i consumatori finali persone fisiche quanto gli enti non commerciali, possono sempre decidere di ricevere le fatture elettroniche emesse dai loro fornitori comunicando a questi ultimi, ad esempio, un indirizzo PEC (sempre per il tramite del Sistema di Interscambio):

quindi la scelta di ricevere le fatture via PEC e tramite il sistema di interscambio è una facoltà dell’associazione e non un obbligo.

 

FATTURAZIONE ELETTRONICA:  adempimenti per ASD titolari di partita IVA in regime di L.398/91

Le ASD titolari di partita iva, anche se in regime forfetario ex L.398/91, NON sono ESONERATE dagli obblighi del sistema di fatturazione elettronica e a partire dal 1 gennaio 2019 dovranno pertanto:

  • emettere
  • trasmettere
  • ricevere
  • consultare
  • conservare

le fatture elettroniche attive e passive attraverso il sistema di interscambio.

Dettaglio importante per capire la rilevanza del nuovo sistema: l’originale della fattura sarà solo ed esclusivamente il file in formato .XML; altri formati e la copia cartacea non avranno alcun valore né ai fini dell’emissione (quindi in difetto dei requisiti richiesti si tratterà di omessa fatturazione) né ai fini della detrazione delle spese ai fini iva e ai fini della determinazione del reddito (i documenti privi delle caratteristiche richieste non potranno essere valide pezze giustificative per documentare i costi sostenuti dall’associazione e per detrarre l’iva).

Si stanno discutendo numerosi emendamenti al testo di legge che potrebbero comportare esoneri parziali o modalità differenziate per operatori forfetari e/o per operatori con ricavi inferiori ad euro 65.000 annui: si tratta allo stato di ipotesi non definitive che dovranno essere vagliate ed approvate in via definitiva dal legislatore. In ogni caso l’obbligo di adottare in via esclusiva il sistema di interscambio (SDI) permane per la consultazione e la conservazione potendo eventualmente intervenire qualche modifica in tema di emissione.

Come attrezzarsi?

E’ possibile utilizzare la piattaforma gratuita di Agenzia delle Entrate denominata Fatture e Corrispettivi , previo accredito

https://www.agenziaentrate.gov.it/wps/content/nsilib/nsi/schede/comunicazioni/fatture+e+corrispettivi/acc+servizio+fatture+e+corrispettivi

oppure delegare in tutto o in parte le operazioni necessarie ( dall’emissione, alla trasmissione, al monitoraggio e consultazione dei vari messaggi che il sistema di interscambio andrà a comunicare al contribuente fino alla conservazione sostitutiva) ad un intermediario abilitato o avvalendosi di numerosi prodotti software disponibili sul mercato da utilizzare autonomamente o tramite il proprio consulente.

 

ASI COMITATO REGIONALE VENETO mette a disposizione delle ASD affiliate un servizio gratuito di orientamento e informazione per arrivare preparati al nuovo obbligo:

PRENOTATE IL VOSTRO COLLOQUIO ALLO  049 8766994

 

DATE DISPONIBILI

 

MARTEDI’ 4 dicembre  dalle 14,30 alle 18,30

GIOVEDI’ 6 dicembre  dalle 9 alle 12

VENERDI’ 7 dicembre dalle 9 alle 12

MARTEDI’ 11 dicembre dalle 16 alle 19

VENERDI’ 14 dicembre  dalle 12,30 alle 16,30

 

LA PRENOTAZIONE TELEFONICA E’ OBBLIGATORIA

 

 

Con BARTIMEO è possibile svolgere la visita medico – sportiva non agonistica agli iscritti direttamente in palestra.

Bartimeo è un dispositivo estremamente affidabile e all’avanguardia che consente di:

  1. Effettuare un elettrocardiogramma a riposo in modo semplice da parte del personale sanitario
  2. Registrare l’ECG in un apposito cloud abbinato al fascicolo sanitario dell’utente
  3. Essere abbinato all’utilizzo del corpetto ECG per monitoraggi periodici senza la presenza del medico e con il supporto del personal trainer

Aderendo al programma, la tua palestra beneficia di:

  1. La palestra entra in un network sanitario e rafforza i rapporti tra medico dello sport, personal trainer e nutrizionisti.
  2. La visita medica sportiva non agonistica da obbligo legislativo diventa un’opportunità per la palestra
  3. Possibilità di strutturare un contratto di affitto temporaneo della sala medica con il medico con conseguente linea di ricavi per la palestra
  4. Possibilità di eseguire dei monitoraggi periodici con dispositivi medici certificati
  5. La palestra diventa centro nevralgico della prevenzione integrando servizi sanitari avendo a disposizione dei dispositivi medici certificati gratuitamente.

 

 

                        Abbiamo riservato la seguente offerta:

  1. Comodato d’uso gratuito di un dispositivo medico ECG a dodici derivazioni
  2. Comodato d’uso gratuito di un cavo pazienti standard a dodici derivazioni per ECG a riposo
  3. Comodato d’uso gratuito di 4 corpetti ECG di prova
  4. Apertura del cloud per gli utenti da sottoporre a visita sportiva non agonistica

 

La tua palestra potrà finalmente eseguire visite medico/sportive
in totale sicurezza, grazie ad uno strumento certificato
che assicuri l’idoneità degli iscritti.

 

SCOPRI DI PIU

 

ECG a 12 derivazioni;
Wireless charger e cablaggio standard.

Con le sue 12 derivazioni è un impeccabile riferimento per la prevenzione e la diagnosi di patologia cardiovascolari.

 

4 fasce elastiche ideate
per rendere Bartimeo indossabile.

#Bartimeo insieme alla sua fascia elastica è uno strumento pratico ed adattabile ad ogni tipo di struttura fisica

 

Attivazione della piattaforma Cloud direttamente in palestra.
La piattaforma permette la totale presa in carico della persona.

 

CONTATTACI

 

L’offerta è riservata solo per un numero limitato di palestre ed è valida fino al 31.12.2018.

 

 

 

Copyright © 2018 Psc 2.0, All rights reserved.
You are receiving this email because you opted in via our website.Our mailing address is:Psc 2.0Via A. Diaz 154Vigonza, PD35010

Italy

Add us to your address book

Want to change how you receive these emails?
You can update your preferences or unsubscribe from this list.

Prev123427Next