ESENZIONE DALL’IMPOSTA DI BOLLO PER ASD/SSD dal 1.1.2019

La legge di bilancio 2019 (L.30/12/2018 n.145) ha esteso anche alle ASD/SSD riconosciute dal CONI l’esenzione dall’imposta di bollo in modo assoluto: pertanto a partire dal 1/1/2019 gli atti, documenti, istanze, contratti nonché copie, anche conformi, estratti, certificazioni, dichiarazioni e attestazioni poste in essere o richiesti dai sodalizi sportivi riconosciuti non saranno soggetti all’imposta di bollo.

Tanto per fare tre esempi : sono esclusi dal bollo il contratto di locazione intestato alla asd/ssd , l’estratto conto del conto corrente bancario, il verbale assembleare di modifica statutaria.

Si ritiene che siano escluse dal bollo anche le ricevute per indennità, rimborsi spese forfetari e analitici come già chiarito dalla circolare di Agenzia delle Entrate n.18E del 1/1/18 per Enti e Federazioni.

Rimane dubbio l’esonero in sede di costituzione quando il sodalizio non ha ancora conseguito il riconoscimento CONI: si auspica quindi un chiarimento per capire se l’atto costitutivo e lo statuto andranno bollati o meno.