Posts by Andrea Albertin

PADOVA DANZA

organizza

STAGE DI DANZA CLASSICA
con il Maestro
MANUEL PARUCCINI

Primo Ballerino e Maître du Ballet

 del Teatro dell’Opera di Roma

Sabato 08 Febbraio 2020

ORARI

  • 15:00 – 16:30 Livello MEDIO 10-12 anni
  • 16:30 – 18:00 Livello AVANZATO GIOVANI 12-15 anni
  • 18:15 – 19:45 Livello AVANZATO dai 16 anni in su

 

Domenica 09 Febbraio 2020

ORARI

  • 10:30 – 12:00 Livello AVANZATO GIOVANI 12-15 anni
  • 12.15 – 13:45 Livello AVANZATO dai 16 anni in su
  • 14:30 – 16:00 REPERTORIO (Avanzato giovani e Avanzato)

 – CONSEGNA ATTESTATO FINALE –

AGEVOLAZIONE ISCRITTI PADOVA DANZA  1 lez. 25 € – 2 lez. 45 € – 3 lez. 65 €
CONTRIBUTO RICHIESTO PER ESTERNI       1 lez. 30 € – 2 lez. 50 € – 3 lez. 75 €

Agli esterni è inoltre richiesta l’iscrizione pari ad euro 5 solo se sprovvisti di tessera ASI in corso di validità.
Le età sono indicative.

Prenotazione obbligatoria – Ingresso fino ad esaurimento posti

SEDE: PADOVA DANZA
Per iscrizioni ed info:
Segreteria Padova Danza Via A. Grassi, 33 – 35129 PADOVA
Tel. 049 8827349 – 348 2947552
info@padovadanza.it   www.padovadanza.it 

 

Facebook
Twitter
Website
Copyright © All rights reserved.

unsubscribe from this list    update subscription preferences

Segreteria PADOVA DANZA A.S.D. – OFFBEAT.lab
SPAZIO PERFORMATIVO
Ufficio Programmazione e Promozione Eventi
Corsi di Danza
Via Antonio Grassi, 33 – 35129 PADOVA
Tel. 049 8827349 cell. 348 2947552
Orario Ufficio: da Lunedì a Venerdì 9:00-14:00
Orario Scuola: da Lunedì a Venerdì 9:00-14:00/ 16:00-21:30
info@padovadanza.it
www.padovadanza.it
www.offbeatlab.com

TRACCIABILITA’ ASD , SSD ??

dal 01/01/2020 le detrazioni delle spese mediche e altri oneri prevedono solo pagamenti tracciabili.
E’ quindi vietato l’uso del contante per poter usufruire del risparmio fiscale degli oneri detraibili.

Ci riguarda?

–  non è stata prevista alcuna sanzione per la mancata installazione del POS.

– incassi e pagamenti inferiori a 1.000 euro (regola specifica per i sodalizi sportivi) possono continuare a essere fatti per contanti.

Tuttavia, necessita la tracciabilità per la detrazione del 19% delle spese per l’attività sportiva dei minorenni (bonifico, assegno, POS, carta di credito).

Ricordiamo infatti la vecchia norma: Le spese di iscrizione e/o abbonamento ad attività sportive dilettantistiche per ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni sono detraibili ai sensi dell’articolo 15, comma 1, lettera i quinquies del testo unico delle imposte sui redditi di cui al Decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, come modificato dall’articolo 1, comma 319, della legge 27 dicembre 2006, n. 296.

Tali spese sostenute per l’attività sportiva del minore danno una detrazione dal reddito per il 19% della spesa sostenuta fino ad un massimo di 210€ l’anno.

Se il genitore dovesse pagare in contanti perderebbe quindi questa agevolazione.

Requisito per ottenerla è pertanto il seguente:

  • pagare con mezzo tracciabile (banca, poste, ecc.) obbligatoriamente dal 1 gennaio 2020;
  • farsi rilasciare da ASD, SSD iscritta al Registro del CONI una ricevuta/quietanza di pagamento con i requisiti minimi descritti dalla legge.

Trasmettiamo la deliberazione del Consiglio Nazionale del CONI in merito al registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche riferite agli anni 2018 e 2019 per le associazioni e ssd iscritte al 31 dicembre 2019.

Ciò consentirà di organizzare al meglio l’inserimento dati nel 2020.


Il Consiglio Nazionale,
– visto l’articolo 5 del Decreto Legislativo 23 luglio 1999, n 242 e successive modifiche e integrazioni;
– visti l’art. 6 dello Statuto del CONI approvato il 6 ottobre 2018 con deliberazione n. 1615 e con DPCM il 21 dicembre 2018;
– visto l’articolo 90 della legge n. 289/2002 e successive modifiche e integrazioni;
– richiamate le deliberazioni del Consiglio Nazionale n. 1288 dell’11 novembre 2004 e n. 1394 del 19 giugno 2009 con cui sono state approvate le “Norme per l’istituzione e il funzionamento del Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche;
– richiamata la deliberazione del Consiglio Nazionale 1574 del 18 luglio del 2017 con cui è stato approvato il nuovo Regolamento di funzionamento del Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche;
– preso atto dell’elenco delle discipline sportive ammissibili per l’iscrizione al Registro approvato dal Consiglio Nazionale (Delibera n. 1568 del 14/02/2017);
– condivisa la proposta formulata dalla Giunta Nazionale con la Deliberazione del 17 dicembre 2019;

delibera

la sanatoria al Registro in corso di validità al 31 dicembre 2019 per il mancato caricamento dell’attività sportiva, inclusa quella didattica, nochè per le anomalie sotto elencate riferite esclusivamente agli anni 2018 e 2019:
– codice 450 (l’Organismo non ha trasmesso i riferimenti del presidente o Amministratore Unico;
– codice 470 (l’Organismo non inviato i riferimenti di almeno un tesserato);
– codice 490 (nessuno degli organismi affilianti ha caricato lo statuto);
– codice 500 (il legale rappresentante non coincide con il Presidente del Consiglio);

che per quanto concerne il possesso del requisito del riconoscimento del CONI ai fini del beneficio del 5 per mille per le annualità 2018 e 2019, restano validi gli atti e le decisioni già adottate dal CONI.

 

L’obbligo è previsto per tutti i sostituti di imposta e per tutti i redditi (lavoro dipendente, autonomo, redditi diversi) .

Vale quindi anche per le ASD/SSD che nell’anno 2018 abbiano erogato compensi  e rimborsi forfettari nell’esercizio diretto di attività sportiva dilettantistica o per collaborazioni amministrativo-gestionali anche se di importo inferiore alla soglia di imponibilità (10.000,00 annuali).

Il Comitato Regionale Veneto ha attivato un servizio di assistenza per la trasmissione dei dati (contributo a partire da euro 70 e proporzionale al numero dei percipienti da indicare nella comunicazione, alla complessità e alla tipologia dei compensi).

Si prega cortesemente di farci avere la documentazione entro il 31 gennaio 2020.

Per info e assistenza nella compilazione e trasmissione del modello e di ogni altro adempimento connesso agli oneri del sostituto di imposta

contattare:  amministrazione@asiveneto.it  tel. 0498766994

L’AFFILIAZIONE SCADE IL 31 DICEMBRE 2019:

RINNOVATELA !

http://www.asiveneto.it/wp-content/uploads/2019/09/MOD-AFFILIAZIONE-COMPLETO.pdf

 

Tecnici ASI Ju Jitsu in Portogallo

L’ASI vola in Portogallo. Una delegazione di tecnici del settore ASI Ju Jitsu si è infatti recata a Lisbona per tenere uno stage congiunto di Ju Jitsu e Kenpo.

La rappresentativa italiana, capitanata dal M° Fabrizio Lazzarin, coordinatore Nazionale del settore ASI Ju Jitsu era composta da 8 tecnici: M° Domenico Collalto, M° Francesco Ciofani dall’Abruzzo, M° Miello Roberto, M° Soave Massimiliano, M° Susy Pavan, M° Rossana Cavallaro (Padova e Verona) e l’istruttore Massimiliano Diafani di Mantova. Straordinario il lavoro svolto dai nostri portacolori, circa 150 atleti, convenuti a questo appuntamento, invitati a questo prestigioso evento portoghese, con cadenza annuale e che vede la partecipazione di circa un migliaio di partecipanti nelle varie specialità marziali. Grande successo dunque, grande stimolo per i tecnici, proiettati a rendere sempre più grande l’arte del Ju Jitsu made in ASI.

INIZIATIVE ADRIA

Una serata sugli aggiornamenti fiscali e del terzo settore in campo sportivo

La consulta dello sport in concerto con Asi e amministrazione comunale di Adria (Rovigo) ha organizzato una serata d’aggiornamento per tutti coloro che lavorano nel campo sportivo e che hanno bisogno di capire meglio come funziona a livello legislativo

ADRIA (Rovigo) – “Nella serie di iniziative che, come “Consulta Sport e Tempo Libero” del Comune di Adria intendiamo proporre a favore delle associazioni adriesi e non solo, siamo lieti di comunicare che abbiamo organizzato, per il giorno mercoledì 4 dicembre alle ore 21 in sala consiglio comunale, un importante convegno formativo dal titolo “Il settore sportivo: novità e aggiornamenti fiscali e del terzo settore”. Così il presidente della consulta dello sport e del tempo libero Federico Simoni.

“Organizzato in collaborazione con l’amministrazione comunale e con l’Asi, ente di promozione sportiva riconosciuto dal Coni, vedrà la presenza di autorevoli relatori quali l’avvocato Andrea Albertin, vicepresidente nazionale e presidente regionale Asi, l’avvocato Biancamaria Stivanello, redattore della rivista “Fisco Sport”, ed il rodigino Giacomo Labarbuta, docente di scienze motorie e sportive, nonchè capo dipartimento rapporti istituzionali Asi”.

Nutrito il programma della serata, che vedrà iniziare con gli adempimenti civilistici e fiscali delle associazioni sportive; gestione di sponsorizzazioni e pubblicità; obblighi assicurativi per atleti e istruttori;
obbligatorietà dei titoli tecnici per gli istruttori; compensi sportivi e rimborsi spese; accertamenti e verifiche fiscali; revisione discipline e Registro Coni 2.0; certificati medici e defibrillatori.

Un convegno di aggiornamento sulle normative e, soprattutto, un momento di confronto con consulenti esperti per gestire al meglio un’attività sportiva. In questo modo, vogliamo ampliare le attività della consulta a tutta una serie di iniziative in favore delle associazioni, dalla formazione alla organizzazione di eventi. Siamo portatori di interessi diffusi nello sport e nel tempo libero, e ci adopereremo sempre di più per lo sviluppo delle diverse discipline sportive, nonché nell’organizzazione e nella programmazione delle attività del tempo libero, di concerto con tutte le associazioni e l’amministrazione comunale.

RovigoOggi.it : Articolo di Venerdì 29 Novembre 2019

123438Next