“ISTRUZIONI” bonus 600 euro, DOMANDE RISPOSTE INERENTI PRESENTAZIONE DOMANDA: FAQ 8 aprile

postato in: Giuridica e Fiscale | 0

DOMANDE RISPOSTE INERENTI PRESENTAZIONE DOMANDA: FAQ 8 aprile

 

◻️ Non sono tesserato, posso presentare domanda?
stranamente il decreto non ha richiesto obbligatoriamente il tesseramento. Provabilmente perchè si tratta di istruttori e non di soci/utenti e si è ritenuto rilevante in questo caso l’esistenza del rapporto economico.
Pertanto, se avete ad es smarrito o non ancora rinnovato (male) la tessera dell’istruttore, nel menù tendina selezionate “NESSUN TESSERAMENTO”.

◻️ Ho selezionato il campo in cui ho dichiarato di essere tesserato, quale numero di tessera devo mettere, quello mio o quello della ASD?
Il tuo.

◻️ La ASD/ SSD di appartenenza riceverà, conclusa la procedura di richiesta, una mail di conferma della veridicità della collaborazione.

◻️ Cosa si intende per compenso previsto dal contratto?
Si intende il compenso totale previsto per tutta la durata del contratto. Laddove non sia possibile indicarlo, si fará riferimento al compenso orario o mensile previsto in contratto (es. digitando 20,00 per quello orario).

◻️ L’indennitá é cumulabile con la NASPI?
Nel decreto non era previsto come motivo escludente ma stamattina apprendiamo da SporteSalute che
essendo l’indennità NASpI sostitutiva del reddito perso, ai fini fiscali è considerata reddito assimilato a quello da lavoro dipendente.

Bonus 600 euro per collaboratori sportivi: al via le domande da domani 7 aprile ore 14

 

E’ stato adottato oggi 6 aprile 2020 il decreto interministeriale che indica le modalità di presentazione della domanda per i collaboratori sportivi. Il ministro Spadafora ha dichiarato sulla sua pagina Facebook che il portale aprirà domani 7 aprile alle ore 14.

 Come fare? Ecco la procedura in 5 step.

 

        1. PRENOTARSI  via SMS

Sul sito www.sportesalute.eu verrà pubblicato, in base a quanto dichiarato, a partire dalla ore 14 di domani, un NUMERO DI TELEFONO al quale  inviare via SMS il proprio codice fiscale (quello del collaboratore che intende presentare la domanda). Si riceverà un SMS di risposta automatica con le indicazioni per l’accesso alla piattaforma, il giorno e la fascia oraria per la presentazione della domanda.

  1. ACCREDITARSI sulla piattaforma

Accedere al  sito www.sportesalute.eu, nel giorno e nella fascia oraria comunicata via SMS. Servono: codice di prenotazione ricevuto via SMS, codice fiscale, mail

  1. COMPILARE ON LINE

La domanda va presentata personalmente dal collaboratore; non possono presentarla asd/ssd, professionisti o intermediari.

Saranno previsti i seguenti campi da compilare:

  • dati anagrafici del richiedente, nome e cognome, codice fiscale, recapito telefonico, recapito mail
  • dati relativi alla collaborazione sportiva (parti, decorrenza, durata, compenso e tipologia di prestazione);
  • IBAN del richiedente dove ricevere l’accredito della somma;
  • autocertificazione sul possesso dei requisiti:

si dichiara che il contratto è preesistente al  23/2/2020 e vigente al 17 marzo 2020

di non percepire altri redditi da lavoro per il mese di marzo

di non percepire il reddito di cittadinanza

di non percepire altre prestazioni e indennità previste dal decreto Cura Italia (artt.19,20,21,22,27,28,29,30,38,e,44 D.L.18/2020)

di non avere percepito nell’anno 2019 compensi sportivi complessivamente superiori a 10.000 euro (ai fini della priorità)

  1. ALLEGARE I DOCUMENTI

Alla domanda si allegano:

  • copia fronte –retro di documento di riconoscimento valido del richiedente;
  • copia del contratto di collaborazione o lettera di incarico

in alternativa, in assenza della copia del contratto

  • copia della quietanza di pagamento del compenso nel mese di febbraio 2020

I documento possono essere caricati in vari formati:pdf,p7m,asic,jpg,(quindi anche foto) png per un massimo di 2 Mb ciascuno

Per scansionare il documento di riconoscimento e la copia del contratto o della quietanza seguite il tutorial che abbiamo pubblicato qui sotto

  1. INVIARE LA DOMANDA

La notifica dell’accettazione della domanda farà fede per attestare l’ordine di presentazione. Verranno istruite con priorità le domande di chi ha percepito compensi sportivi inferiori a euro 10.000 nell’anno 2019.

Possono accedere anche i collaboratori che hanno percepito compensi superiori a 10 mila euro?

Il decreto specifica che le risorse stabilite dal Decreto Cura Italia – 50 milioni – sono destinate prioritariamente ai collaboratori che hanno percepito compensi inferiori a 10mila euro nell’anno 2019. Quindi i collaboratori che hanno percepito compensi superiori potranno presentare la domanda ma tali richieste verranno evase nei limiti delle risorse residue.

Si ricorda inoltre che:

  • l’associazione o società sportiva dilettantistica deve risultare iscritta al registro Coni alla data del 17 marzo 2020.
  • la tipologia dei compensi deve rientrare nel campo di applicazione dell’art.67 comma I lett.m) TUIR e quindi riferirsi esclusivamente a prestazioni sportive che rientrano nelle discipline riconosciute dal registro Coni (atleti, istruttori, tecnici, accompagnatori in possesso dei requisiti) o a prestazioni amministrativo gestionali (titolari di cococo amministrativo gestionale).

Infine si ricorda che le domande vengono istruite in ordine cronologico di presentazione (quindi meglio procedere il prima possibile).

 

Se non abbiamo a disposizione uno scanner, prepariamo la carta d’identità e il contratto, in PDF.

Non è difficile e ve lo spieghiamo qui con un breve TUTORIAL.

Come creare un documento in formato digitale dallo smartphone

Sono disponibili sia per Android (su Play Store) sia per iOS (su AppStore) molte  applicazioni, anche gratuite, che consentono di creare documenti in formato digitale utilizzando la fotocamera dello smartphone come scanner. Per spiegare il procedimento abbiamo realizzato un breve tutorial utilizzando come esempio Microsoft Office Lens.  (guarda il video)

Questa e altre applicazioni sono di semplice utilizzo e consentono di scansionare con il telefono qualsiasi documento cartaceo.

Rimanete aggiornati consultando il sito www.asiveneto.it  nella homepage. 

.

 

————————————————————————————————————————–

AGGIORNAMENTI LUNEDI’ 6 APRILE:

pubblichiamo quanto dichiarato 15 minuti fa dal ministro allo Sport (Spadafora):

“Allora ci siamo domani dalle 14.00 per tutti i collaboratori sportivi sulla piattaforma www.sportesalute.eu troverete un numero di telefono al quale mandare un SMS con codice fiscale, che vi risponderà con un messaggio con il quale vi verrà comunicata la fascia oraria alla quale accedere alla piattaforma per richiedere il bonus”.

——————————————————————————————————————————-

 

 

5 aprile

Bonus 600 euro collaboratori sportivi: si parte lunedì 6 aprile?

Intanto prepariamo la carta d’identità in PDF.

Le modalità di presentazione della domanda a Sport e Salute devono ancora (purtroppo) essere definite da un decreto ministeriale di prossima emanazione e pertanto il modulo della domanda e il modello di autocertificazione non sono ancora disponibili; idem per i documenti da allegare, che non sono ancora ufficializzati.

Per ulteriori approfondimenti vi invitiamo a consultare le FAQ aggiornate http://www.asiveneto.it/sportello-coronavirus-faq-tutte-le-domande-e-risposte/ dove troverete anche una serie di suggerimenti sui documenti da preparare che “potranno” essere utili a dimostrare l’esistenza della collaborazione sportiva al 23 febbraio 2020.

Il Ministro Spadafora ha dichiarato che si partirà da lunedì 6 aprile ma ovviamente la concreta attivazione del servizio sarà possibile soltanto dopo la pubblicazione del decreto, che si attende quindi entro lunedì (il condizionale è d’obbligo considerati i precedenti).

In attesa dei dettagli, suggeriamo a tutti i collaboratori, per non essere colti alla sprovvista, di preparare il documento di identità digitalizzato, pronto per essere inviato via mail o caricato (upload) sulla “eventuale” piattaforma che dovesse essere predisposta. Considerato che il possesso dei requisiti – contratto in essere al 23 febbraio 2020 e mancanza di altri redditi da lavoro  “dovrebbe essere  dichiarato con AUTOCERTIFICAZIONE, alla quale per legge va allegato sempre il documento di identità, è “probabile” che si debba allegare il documento in formato digitale, anche se non possiamo escludere che la piattaforma possa richiedere altri sistemi di identificazione digitale come ad esempio PEC, firma digitale, Spid e simili; o modalità completamente diverse (coinvolgimento dei CONI Regionali?), magari comunicate nel corso della notte come già purtroppo accaduto.

 

Se dovesse servire, come fare?! Non è difficile e ve lo spieghiamo qui con un breve TUTORIAL.

Come creare un documento in formato digitale dallo smartphone

Sono disponibili sia per Android (su Play Store) sia per iOS (su AppStore) molte  applicazioni, anche gratuite, che consentono di creare documenti in formato digitale utilizzando la fotocamera dello smartphone come scanner. Per spiegare il procedimento abbiamo realizzato un breve tutorial utilizzando come esempio Microsoft Office Lens.  (guarda il video)

Questa e altre applicazioni sono di semplice utilizzo e consentono di scannerizzare con il telefono qualsiasi documento cartaceo: quindi il procedimento potrebbe essere utilizzato anche per l’eventuale scannerizzazione della domanda firmata. Occorrerà in tal caso una stampante.

Tutti i dettagli vi saranno comunicati appena resi noti. Va ribadito che ad oggi non v’è NULLA DI CERTO. Diffidate dagli stregoni!

Rimanete aggiornati consultando il sito www.asiveneto.it  nella homepage. 

.